GEOmedia intervista Antonio Bottaro sul tema degli Initial Services di Galileo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

GEOmedia 1 2017 Intervista della Redazione

Abbiamo intervistato Antonio Bottaro, il responsabile della Ricerca e Sviluppo di Sogei, la società in house del Ministero dell'Economia e delle Finanze che da 20 anni lavora per l’innovazione, con un modello industriale all'avanguardia ed evolute soluzioni IT per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

GEOmedia: Sogei, ogni anno, con il suo IGAW (International Gnss Advanced Workshop), è diventata punto di riferimento del dibattito intorno allo stato dell’arte delle tecnologie GNSS. Che idea vi siete fatti sul futuro di queste tecnologie in rapporto anche all’avvio degli Initial Services di GALILEO?

A.B.: A tal proposito suggerisco il ‘save the date’ per IGAW 2017 dal 20-22 Giugno. Sarà occasione per parlare degli Initial services e stiamo organizzando un interessante introduzione ai temi dell’automotive e dei droni con uso di RTK. Dopo la prima sessione, che darà lo stato dell’arte sui temi di spicco più importanti del GNSS, con la partecipazione di esponenti internazionali di primissimo rilievo che hanno fatto la storia del GNSS ( tra i quali ad esempio la Università di Calgary), passeremo la parola ai primi risultati provenienti dal progetto della Comunit. Europea (H2020) denominato RHINOS nel quale si approfondirà il tema dell’integrità del sistema di posizionamento satellitare in ambito Rail. In tale contesto avremo nuovamente occasione di ascoltare prestigiose presenze universitarie di Stanford e di RomaTRE.