GEOmedia 3 2016 - Spatial survey of urban environments

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Editoriale al numero 3 di GEOmedia 2016

Smart cities e geoinformation industry a INTERGEO

di Renzo Carlucci

The cities of the future will be digital. This is why INTERGEO is fully committed to smart cities as the major topic of 2016, as can be seen with the placement of Smart City SOLUTIONS as a theme and exhibition platform at INTERGEO, coupled with panel discussions, lots of exhibitors and conference slots.

With his keynote speech on the opportunities and challenges facing the geoinformation industry, Nigel Clifford promises a brilliant start to the opening day of the conference. As Chief Executive Officer of the British Ordnance Survey – probably the longest-established surveying authority in the world – Clifford will be describing how the Ordnance Survey has reinvented itself many times and is now setting new standards as a customer-oriented service provider for private and business customers. He believes that the geoindustry has an exciting future ahead of it and will be crucial for society.

Following on from Clifford, Bryn Fosburgh will guide his audience through the cities of the future. As Vice President, Geospatial, Civil Engineering & Construction, Buildings Industry at Trimble Navigation Ltd., he knows about the technological must-haves that will help prepare cities for their role as smart cities.

Le città del futuro saranno digitali.
Questo è il motivo per cui INTERGEO introduce le smart cities come uno degli argomenti chiave del 2016, con l’istituzione, tra l’altro, del tema Smart City SOLUTIONS come piattaforma espositiva e argomento clou della Conferenza.

Le opportunità e le possibilità dell’industria della geoinformazione, saranno oggetto della keynote di apertura di Nigel Clifford, CEO della British Ordnance Survey (probabilmente la più antica autorità geodetica del mondo) il quale descriverà come tale istituzione, corrispondente al nostro IGM, ha saputo reinventarsi più volte ed è ora orientata alla realizzazione di nuovi standards proponendosi come fornitore e service-provider per clienti privati e business.

Dalle costruzioni digitali alla Smart City, è invece il tema di Bryn Fosburg che guiderà la sua audience alle città del futuro. In qualità di Vice Presidente del dipartimento Geospatial, Civil Engineering & Construction, Building Industry di Trimble Navigation Ltd., Bryn ha una grande esperienza sulle tecnologie del futuro che non dovremo mancare, elementi chiave che ci aiuteranno a preparare le città per il loro nuovo ruolo come smart cities.

Le smart city dunque saranno il tema caldo di questa edizione di INTERGEO ad Amburgo.
E l’essere intelligente di una città con tessuto storico, come quelle italiane ed europee, in genere è abbastanza complesso. La chiave del successo è nell’utilizzare le informazioni geospaziali in modo intelligente e consono a impianti urbani sviluppatisi nel tempo, seguendo le necessità di un rapporto dell’uomo con il suo contesto che si è sviluppato secondo altri schemi, sicuramente diversi da quelli attuali.
Per rendere i nostri tessuti storici in Città Intelligenti, serviranno tecnologie adeguate e adattate agli impianti storici, per questo sono stati lanciati finanziamenti in Italia per oltre 3,5 miliardi di euro. Auguriamoci che costituiscano un buon inizio nella direzione dell’intelligenza geospaziale urbana.